È iniziato a prendere un abbonamento pedaggio Tornare lì o eri
La nostra Rete

Oltre 250 persone sono mobilitate al servizio della sicurezza nel Traforo del Monte Bianco.

Ufficio sicurezza traffico del Traforo del Monte Bianco

Il team di questo ufficio rappresenta l'organico più importante del Traforo del Monte Bianco, con 72 collaboratori. Sono responsabili del controllo del traffico e della sicurezza degli utenti sia in condizioni normali, sia in caso di evento particolare.

  • Gli operatori di sicurezza del traffico si alternano 24/7 nel posto di controllo e di commando, vera e propria torre di controllo del Traforo. Hanno un triplice compito: garantire il controllo del traffico, gestire le attrezzature di sicurezza e segnalare le condizioni del traffico.
  • I membri del team sono responsabili della sicurezza degli utenti in caso di evento particolare, ad esempio il guasto di un veicolo. Interverranno per primi sul campo, se necessario con i vigili del fuoco. Per questo, sono dotati di carri attrezzi. Devono anche scortare i trasporti eccezionali.
  • Gli assistenti della sicurezza e del traffico, presenti nelle aree di controllo del traffico dei mezzi pesanti di Aosta (Italia) e di Passy-Le Fayet (Francia), controllano la classe Euro (performance ambientale), nonché le dimensioni dei camion. Rilasciano anche il bollo, permesso di circolazione necessario per attraversare il Traforo del Monte Bianco.

12 vigili del fuoco mobilitati 24/24

Con un team di 70 vigili del fuoco che si alternano 24/24, il Traforo del Monte Bianco dispone sempre di 12 vigili del fuoco professionisti nei posti di intervento che si trovano ai due ingressi e al centro dell’opera. Eseguono gli interventi immediati in caso di incidente e possono essere aiutati dalle forze pubbliche di soccorso, secondo le procedure di sicurezza in vigore nel Traforo. Sono specialisti degli interventi in ambiente confinato. La loro rapidità di intervento è un elemento di sicurezza fondamentale.

L’accoglienza dei clienti, al servizio della sicurezza

Questo team è composto da 43 collaboratori. Oltre alla riscossione dei pedaggi, svolgono un ruolo importante in termini di sicurezza. Hanno infatti il compito di ricordare agli utenti le regole di circolazione in vigore nel Traforo, come il limite di velocità e la distanza tra i veicoli, rispondere alle loro domande e consegnare loro il documento di sicurezza al momento del passaggio. In caso di incidente, gli operatori di pedaggio partecipano all’accoglienza dei servizi pubblici di intervento e di soccorso, nonché all'evacuazione degli utenti.

L’ufficio tecnico e IT

50 persone responsabili del corretto funzionamento delle attrezzature lavorano in questo ufficio essenziale per la sicurezza: garantiscono giorno e notte il corretto funzionamento dell’infrastruttura tecnica, informatica e delle telecomunicazioni del Traforo. Questi team conducono anche i progetti di investimento e gli interventi di manutenzione per garantire le perfette condizioni degli impianti.

La formazione e le esercitazioni sono parte della quotidianità dei team

Quattro esercitazioni di sicurezza sono organizzate ogni anno dal GEIE-TMB, tra cui una con l'aiuto delle autorità e delle forze pubbliche franco-italiane. Sono realizzate in condizioni reali, sulla base di uno scenario di emergenza mantenuto segreto fino all'ultimo. Mobilitano quasi 200 persone per confermare l’efficacia del dispositivo di sicurezza.

Oltre a queste esercitazioni, la formazione dei team sulla sicurezza si avvale anche di un simulatore 3D. Questo prototipo ricrea il Traforo nei minimi dettagli. I partecipanti si ritrovano in mezzo ad un vero e proprio gioco di ruolo. Vari scenari sono testati grazie ad immagini di sintesi animate per avvicinarsi il più possibile alle condizioni reali.

Infine, il Traforo del Monte Bianco impartisce ogni anno 3.500 ore di formazione per i team di intervento.

 

3.500 ore di formazione ogni anno per i team di intervento.